TERRORE NELLA NOTTE!

Pubblicato il da pecere

Ero solo in cucina, ad un tratto una fortissima sensazione di essere osservato mi arriva come un brivido che ghermisce il midollo delle mie stanche ossa.
Mi sento osservato, mi volto di scatto, ma... nulla! Solo il frigorifero!

Preso da una insana curiosità, che contravveniva alle più elementari regole dettate dall'istinto di sopravvivenza, mi sono alzato ed ho cominciato lentamente, in modo circospetto, ad avvicinarmi al frigorifero.
La luce era soffusa.
Giusto qualche sporadico raggio di luce che entrava dopo aver trovato la strada attraverso un labirinto di nebbia autunnale, e che trovava la sua morte attraverso il vetro dell'unica finestra della mia cucina.

C'era uno strano silenzio nella stanza.
Anche il lavandino aveva smesso per l'occasione, il suo usuale e familiare gocciolare. Come a voler evidenziare quell'attimo dalla regia perfetta.

Tutto questo silenzio mi inquieta, e le ombre disegnate dalla timida luce nebbiosa non aiutano i miei nervi a rilassare la tensione che trasmettono sulla mia schiena.

Mi avvicino comunque al frigorifero. Senza far rumore.
Allungo lentamente la mano, verso la maniglia, e la avvolgo attorno al suo legno, notando con disappunto che non è così fredda come mi aspetterei. questo pensiero mi distrae momentaneamente dall'azione, ma il cigolio della maniglia stessa, che viene mossa dalla mia mano, mi riporta alla realtà con un sussulto.

Devo farlo! Devo vincere il mio timore!
Devo capire l'origine di quella sensazione di essere osservato, che proveniva dal frigorifero.
Devo vincere la mia paura...
Chiudo gli occhi per un attimo...
...prendo un gran respiro per nutrire la mia digiuna sicurezza...
...apro gli occhi, e...
APRO IL FRIGO CON UN MOVIMENTO REPENTINO!!!!!

Dentro vedo uno spettacolo raccapricciante!
Una cosa che avrei fatto bene a non liberare nel mondo!
Avrei risparmiato tante sofferenze alla mia famiglia se non avessi aperto questo vaso di pandora.
Non mi perdonerò mai per quello che vi trovai.

Cazzo!! Mia mamma ha fatto ancora la peperonata!
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post